in un oceano

Sognare è un percorso tortuoso. A volte, però, risulta più facile… specialmente quando ascolto l’album di Brian Eno: Before and After Science. Uno dei massimi risultati del pioniere delle nuove forme musicali e della musica “ambient” e uno dei miei lp preferiti (sarà perché è datato 1977, anno della mia nascita). Un disco dove l’irresistibile carica delle percussioni e della batteria di Phil Collins, il pulsare cavernoso del basso fretless di Percy Jones e il ronzare impertinente del synth, ci attraversano nel profondo lasciando un segno indelebile. Il brano By This River, in particolare, fa parte da sempre della playlist ideale che mi porterei su un’isola deserta. Un’atmosfera rarefatta, con Eno che canta in tono dimesso, mentre il piano e le tastiere si accarezzano ricamando un tessuto prezioso.
Una composizione che è uno sbadiglio d’anima, il raccoglimento, la calma e anche un capolavoro. Non a caso lo stesso Nanni Moretti l’ha scelta per la colonna sonora del suo film, vincitore a Cannes nel 2001, “La stanza del figlio”, per accompagnare i momenti più intensi della pellicola.

Come ogni capolavoro che si rispetti si possono dare diversi significati al testo… a me piace pensare che il “fiume” non sia altro che la metafora dell’amore e che l’”oceano” rappresenti la maturità del sentimento, il punto di arrivo.  All’inizio spaventa, ci si sente ipnotizzati, spiazzati, ma poi si comprende che questo smarrimento è solo momentaneo. Ci si perde per ritrovarsi.
Un ritorno all’origine, perché la foce, dove il fiume sembra dileguarsi nell’oceano, è uno spazio contenitivo, un abbraccio che tiene con sé il fiume senza interromperne il corso.

Ecco… il testo, a mio avviso, narra con dolcezza l’evoluzione di ogni amore. Impetuoso e vibrante come le acque di un fiume e poi calmo, rilassato come l’oceano. Una calma che può spaventare perché sembra essersi persa per strada la passione, il motivo di tanta strada… ma a ben guardare l’oceano è una dimensione più ampia, più importante, gli argini stretti del fiume sono saltati e la casa dove viversi ed assaporare la maturità del sentimento è immensa.

Testo e traduzione

Here we are
Stuck by this river,
You and I
Underneath a sky that’s ever falling down, down, down
Ever falling down.
Through the day
As if on an ocean
Waiting here,
Always failing to remember why we came, came, came:
I wonder why we came.
You talk to me
as if from a distance
And I reply
With impressions chosen from another time, time, time,
From another time.

Siamo qui
ipnotizzati da questo fiume
tu ed io
sotto un cielo che continua a cadere, cadere giù
continua a cadere giù
Dopo aver attraversato il giorno
come se fossimo in un oceano
stiamo aspettando qui
sempre senza riuscire a ricordare perché siamo venuti
mi domando perché siamo venuti qui
Tu mi parli
come se lo facessi da una grande distanza
ed io rispondo
con sensazioni, prese da un altro, un altro tempo
da un altro tempo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...